In bella mostra, un lavoro... con i piedi!


UNA PEDICURE AD HOC – puntuale come l’afa estiva, da giugno a settembre cresce l’attenzione per la cura e l’abbellimento dei piedi: tutti vogliono mostrarli, e devono essere impeccabili!

L’estate ormai è alle porte, ma i piedi di molte clienti mostrano ancora i segni evidenti dell’inverno trascorso in calze spesse e scarpe chiuse: in cima alla lista degli inestetismi troviamo pelle secca e grinzosa.

È il momento di accendere i riflettori sulla tua offerta pedicure: ecco alcuni consigli pratici e molto semplici da implementare.

Insieme al trattamento la pedicure estiva dovrebbe comprendere anche una mano di colore sulle unghie. In questo frangente meglio gel e semipermanenti rispetto agli smalti tradizionali: durando molto più a lungo solo l’ideale durante i viaggi e vacanze.

GLI STEP DEL TRATTAMENTO

1 iniziare il trattamento con un pediluvio, che si può arricchire con ingredienti e aromi a scelta della cliente;

2 è importante poi eseguire un peeling: applicare il prodotto esfoliante, massaggiare accuratamente, poi sciacquarne via gli eccessi e asciugare completamente i piedi, compresi gli spazi tra le dita.

3 Applicare ora un prodotto ad hoc per ammorbidire le callosità e, mentre agisce, dedicarsi alla cura delle unghie: accorciarle in maniera adeguata spingendo delicatamente indietro le cuticole per poi passare il buffer sulla lamina ungueale. Per non sbagliare, tagliare le unghie dritte muovendosi sempre nella stessa direzione; una volta accorciate rifinire i bordi.

4 Dopo aver finito con le unghie, le callosità si saranno ammorbidite e si potrà procedere a levigarle.

5 Terminata l’operazione nebulizzare sull’area uno spray disinfettante.

6 A questo punto, se la cliente non vuole procedere con l’applicazione del colore, stendere sulle unghie una semplice base trasparente protettiva.

Una volta asciutta la base, massaggiare una crema idratante sulla pelle dei piedi per almeno 5 minuti, facendola assorbire alla perfezione per evitare la classica sensazione di “unto”.

7 Se invece la cliente desidera una laccatura colorata, procedere secondo le sue esigenze; preparare la postazione e seguire tutti gli step necessari al trattamento scelto.

NB La crema che si applica alla fine del trattamento ha una funzione molto importante e va scelta in base al tipo di pelle della cliente.

In caso di pelle normale o sensibile, usare un latte corpo composto dal 69% di acqua termale; se la pelle è invece molto secca, si predilige una crema ricca e nutriente con il 10% di urea; per le aree particolarmente secche e ruvide, c’è bisogno di un trattamento mirato: usare una crema al 15% di urea, così da ammorbidire e migliorare l’aspetto e la texture della cute.

2 visualizzazioni